Il microcredito

Il microcredito è uno strumento che permette l’accesso ai servizi finanziari alle persone che vivono in condizioni di estrema povertà, persone che diversamente non potrebbero ottenere nessun tipo di prestito.
La loro povertà e la mancanza di garanzie non permette in nessun modo di accedere a prestiti bancari e non ci sarebbe per loro nessuna possibilità di avviare una piccola attività.

Nei paesi in via di sviluppo, in particolare, molte sono le famiglie che vivono con i proventi delle loro piccole imprese agricole o di cooperative, nate e possibili solo grazie al microcredito.

Anche le suore di Tchebebe hanno iniziato 13 anni fa a promuovere il microcredito.

Si tratta di somme molto piccole me che possono essere di grande aiuto!

Iniziano con una sorta di “insegnamento femminile”, lavorano cioè con le donne.
Le suore incontrano le donne di 7 villaggi vicini alla loro parrocchia una volta alla settimana.
Attualmente accompagnano in questo percorso circa 240 donne.

Insegnano loro come prendersi cura della famiglia, dei bambini, l’importanza dell’igiene, dell’alimentazione, della salute. Cercano di far capire quanto sia importante seguire i bambini sin dai primi sintomi di malattia per evitare l’aggravarsi della situazione con conseguenze spesso non recuperabili.
Dopo 4 mesi di presenza attiva viene riconosciuta ad ogni donna una piccola somma che può decidere di far fruttare come riesce: ogni donna è come se fosse imprenditrice di se stessa e si arrangia come è capace…alcune fanno dei bignè da vendere fuori dalla scuola ai bambini per la ricreazione, altre producono il sapone liquido e poi lo vendono, altre si occupano dello stoccaggio dei cereali, altre comprano piccole cose e poi le rivendono.
Ogni mese per 5 mesi ogni donna deve riconsegnare alle suore l’interesse della somma prestata. Questo per “testare” il loro lavoro e la loro voglia di darsi da fare.
Dopo altri 5 mesi, peer un massimo di 2 anni, le suore restituiscono alle donne il totale degli interessi in modo così che il loro capitale inizi ad aumentare.
Al termine dei 2 anni la donna restituisce il capitale che le è stato dato all’inizio, se avrà gestito bene la somma avrà per lei il guadagno.

Un altro modo per gestire il microcredito è grazie alle donazioni della Caritas: questo viene dato alle famiglie, marito e moglie (o mogli…esiste la poligamia) in modo che insieme si possano occupare di tutti i bisogni della famiglia riuscendo così, lavorando, a far fruttare questo denaro.
Spesso ci si occupa di coltivare il terreno per poter poi vendere i prodotti della terra.

Più soldi le suore hanno a disposizione più famiglie riescono ad aiutare.

Ci riferisce Suor Rita che secondo lei è una buona forma per aiutare le famiglie e per cercare di lottare efficacemente contro la grande povertà di quelle zone.

Il rischio c’è, ma negli anni sono diventate più esperte e più prudenti nel consegnare il denaro.

Le persone devono dar prova di onestà e di voglia di lavorare cercando di gestire al meglio il denaro che viene loro “prestato”.

 

1
2
3
4
5
6
7
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 1

  • 2

  • 3

  • 4

  • 5

  • 6

  • 7

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7

L'associazione

L'associazione

Mile Onlus raccoglie fondi e beni di prima necessità per sviluppare progetti in Togo e donare un sorriso ai bambini che soffrono.
Come aiutarci

Come aiutarci

Per aiutare i bambini del Togo anche un piccolo contributo è prezioso. È possibile devolvere il 5x1000 a Mile Onlus.
Progetti realizzati

Progetti realizzati

Mile Onlus realizza molti progetti in Togo con l’unico scopo di migliorare la vita alle popolazioni più sfortunate.

Ricevi la newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter!
Riceverai tutti gli aggiornamenti sulle nostre attività!
Please wait

Associazione Mile ONLUS

Segreteria e sede legale

Via A. Spinelli 6/F
Bancole di Porto Mantovano
46047 Associazione Mile ONLUS

Email: info@mileonlus.org

Codice Fiscale 93061770207
Reg. Agenzia delle Entrate Mantova
nr. atto 3700 del 31/03/2011