Diario di viaggio

Gennaio 2012 - Il mio viaggio in Togo di Cristiana Gasparella

17 gennaio

Oggi è l’ultimo giorno qui a Tchébébe, giornata tranquilla, siamo rimasti fermi a casa per fare delle piccole manutenzioni. Nel frattempo però al mattino usciamo in macchina con Suor Rita, ci porta a visitare l’ospedale di Sotouboua: c’è davvero da augurarsi di non stare mai male qui! Non trovo le parole per descrivere quello che vedo, non ho il coraggio nemmeno di scattare delle foto. Entriamo nella sala rianimazione, o meglio entra Suor Rita ed io vengo bloccata sulla porta mi dicono che è meglio che io non entri se non voglio stare male: una donna sta soffrendo tantissimo, ci racconta Suor Rita poi, dopo aver parlato con il medico, che ha un ascesso in bocca ma l’infezione dopo diverso tempo (si è recata all’ospedale dopo svariati giorni) è in tutto il corpo, c’è bisogno dell’antibiotico ma forse nemmeno quello oramai è sufficiente, è troppo tardi! Alla sera una telefonata a Suor Rita la avvisa che la donna è morta! E’ incredibile, morire per un ascesso!!!

Proseguiamo con la visita alla scuola materna…ancora scombussolati per ciò che abbiamo appena lasciato, per fortuna la vista dei bambini ci fa cambiare umore. Stanno mangiando, sono tutti composti, seduti a tavola, in ordine. Chiaramente quando ci vedono si animano un po’, le maestra faticano a tenerli in ordine, a far loro finire il pranzo….ripongono tutti la loro ciotola dentro una bacinella e poi si fa un po’ di festa: qualche gioco, il solletico, qualche canzoncina e soprattutto le caramelle….Emozione grande, immensa!!!

Nel pomeriggio andiamo a vedere il mercato…Un miscuglio di colori, odori, tantissima gente tutta ammassata sotto il sole cocente. Vendono di tutto, anche quello che noi scartiamo, quello che per noi è rifiuto: bottiglie di plastica, lattine, vestiti vecchi. Nel tardo pomeriggio un po’ di riposo, domani ci attende una giornata massacrante che avrà inizio alle sei di domani mattina e finirà alle 10.30 del giorno dopo. E’ quasi finita, mi prende un momento di tristezza, di malinconia: da un lato sono stanca, vorrei tornare a casa mia, ma dall’altro mi rendo conto che il tempo è passato troppo in fretta. Alla sera, dopo cena, le suore ci fanno una danza di ringraziamento e saluto che mi fa commuovere fino alle lacrime….sento davvero che è finita!

togo-gennaio2012-10
togo-gennaio2012-11
togo-gennaio2012-12
  • togo-gennaio2012-10
  • togo-gennaio2012-11
  • togo-gennaio2012-12
  • togo-gennaio2012-10

  • togo-gennaio2012-11

  • togo-gennaio2012-12

  • togo-gennaio2012-10
  • togo-gennaio2012-11
  • togo-gennaio2012-12

18 gennaio

Viaggio verso Lomé…a metà del nostro percorso, verso tarda mattinata ci fermiamo a visitare l’orfanatrofio gestito da Suor Elisabetta..lei non c’è, è in Italia ed io non riesco a conoscerla…peccato… Emozioni forti che prendono dentro nel vedere tantissimi bambini che urlano “papà Nicolà”. Ci vengono incontro, ci abbracciano, ci saltano letteralmente addosso, vogliono giocare con noi, cantare, gridare. In una stanza a lato ci sono alcuni bambini appena nati, piccolissimi. Vengono seguiti da alcune mamme, bravissime…

Dopo un pranzo veloce al sacco riprendiamo la nostra strada per Lomé. Nel pomeriggio Suor Rita ci porta in città, visita al mercato e ultimi acquisti prima della partenza. Vediamo anche il mare….che diversità di paesaggi da quelli che abbiamo appena lasciato…compreso il caos, la confusione e il traffico della città. Doccia, cena veloce e poi via verso l’aeroporto. Passiamo i controlli, qualche intoppo per i presepi che portiamo in valigia ma tutto si risolve in fretta. E’ davvero finita….stanchi ma felici!!!!

 

Ricevi la newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter!
Riceverai tutti gli aggiornamenti sulle nostre attività!
Please wait

Associazione Mile ONLUS

Segreteria e sede legale

Via A. Spinelli 6/F
Bancole di Porto Mantovano
46047 Associazione Mile ONLUS

Email: info@mileonlus.org

Codice Fiscale 93061770207
Reg. Agenzia delle Entrate Mantova
nr. atto 3700 del 31/03/2011